Arch Linux su ASUS 1025C

Il netbook ASUS 1025C è relativamente problematico: il singolo gigabyte di RAM rende preferibile l’utilizzo di Linux al posto di Windows 7, date le possibilità di usare ambienti desktop molto leggeri, ma chi ci ha provato avrà avuto problemi già all’avvio: il colpevole è la scheda video, Intel 3600, che utilizza un chip PowerVR poco compatibile con Linux.

Ho provato ad avviare Ubuntu e alcune derivate senza successo, quindi ho installato Arch Linux e ho provato a risolvere il problema.

Le strade percorribili sono due: possiamo usare i driver proprietari o i driver generici Fbdev.

  • I driver proprietari richiedono una vecchia versione di X11 e del kernel, hanno un maggiore consumo di batteria e il sistema risulta generalmente più lento che con i driver generici. Ho comunque scritto una guida per l’installazione dei driver.
  • I driver generici non hanno alcun tipo di problema nell’interfaccia e nell’utilizzo normale, subiscono alcuni rallentamenti quando si guardano video a schermo intero (nessun problema a finestra). Manca il controllo della retroilluminazione, ma anche così la durata della batteria è migliore rispetto a quelli proprietari.
In questo articolo installeremo i driver generici Fbdev, che consiglio.

Parto da un’installazione completa di Arch Linux, per chi fosse alle prime armi consiglio la guida ufficiale che segue passo per passo la procedura.

Quando ci troviamo nella console di Arch installato sul netbook, installiamo i primi pacchetti necessari all’input e all’output.

pacman -S xf86-input-evdev xf86-input-synaptics xf86-video-fbdev

L’ultimo pacchetto è il driver framebuffer, che permetterà di mostrare a video l’output del server grafico X11.

A questo punto possiamo procedere a installare X11.

pacman -S xorg-server xorg-xinit xorg-server-utils xterm

Includiamo anche XTerm per avere accesso anche alla console da X11 attivo, in teoria è sufficiente una qualsiasi applicazione grafica ma il terminale è sicuramente la più importante.

Ora è necessario modificare il file di configurazione di X11, nell’esempio userò nano

nano /etc/X11/xorg.conf

Così

Section "Device"
Identifier "Intel GMA3600"
Driver "fbdev"
EndSection

Salviamo il file e proviamo ad avviare X11 con il comando

xinit

Dovremmo vedere una console bianca con cursore lampeggiante, proviamo a muovere il mouse e a scrivere. Se funziona tutto, il problema è risolto!

Installiamo ora l’ambiente desktop preferito, personalmente ho usato FluxBox ma ce ne sono molti altri.

Vuoi saperne di più?
Lasciami la tua email. Ti scriverò i segreti su come monetizzare con il Self Publishing.

Non basta pubblicare, e se vuoi fare soldi non hai alternative.
I tuoi dati saranno utilizzati per comunicazioni informative e commerciali. Nessun dato sarà condiviso con terze parti.